La Bluehole svela il futuro di PlayerUnknown’s Battlegrounds

232

La Bluehole ha svelato delle nuove features che verranno introdotte nel sistema di gioco di Playerunknown’s Battlegrounds

Nonostante sia ancora in fase di early access, Player Unknown’s Battlegrounds è decisamente il gioco del momento. Il suo spiccato realismo e le possibilità pressochè infinite nel muoversi sulla mappa e di decidere come agire, hanno fatto sì che il gioco diventasse uno tra i più seguiti del momento.

Proprio perchè il gioco si trova ancora in una fase di early access (non definitiva), ci si aspettava il comunicato che annunciasse le novità da introdurre prima del rilascio della versione definitiva.

Proprio di recente, infatti, Bluehole (la casa madre di PUBG) ha annunciato ufficialmente quali saranno le ultime features da aggiungere al loro gioiellino per PC: si parla infatti di una mappa desertica e delle abilità di “scavalcare” (vaulting) e “scalare” (climbing). 

Per testare queste novità, la casa madre ha dunque annunciato “almeno 3 sessioni ufficiali di chiusura dei server”, proprio per permettere a chi di dovere di testare tali nuove funzioni e di fixare eventuali bug o dinamiche non ben programmate.

“Per PC ci concentreremo al massimo per stabilizzare al meglio la build di lancio e non abbiamo piani riguardo a patch per i server, tranne che per questa settimana. Ci saranno anche delle features come lo scavalcare e lo scalare, che avranno un enorme impatto sul gioco e hanno bisogno di essere testate per almeno un mese. Organizzeremo dei test server per almeno tre volte, in vista di queste aggiunte“.   

– Bluehole

 

Dato il clamoroso “boom” verificatosi all’uscita di PUBG, ci si aspetta una versione definitiva con i fiocchi, e sembra proprio che la Bluehole si stia impegnando in tale direzione. Sarebbe d’altronde un grande spreco non sfruttare al massimo un esperimento così ben riuscito quale Player Unknown’s Battlegrounds.

Entrato nel mondo dell'eSport con la S maiuscola un po' per caso, si ritrova a dirigere una fantastica redazione e una community tanto grande quanto meravigliosa. Ora è il caporedattore, ma nel "tempo libero" studia ingegneria elettronica al PoliMI.