Tekken World Tour 2017

Tekken World Tour 2017: finisce l’avventura dei Cyberground Gaming e Tissuemon

158

Questa notte si sono tenuti i playoff del Tekken Word Tour 2017 che ha visto scontrarsi i primi otto concorrenti provenienti dai diversi group stage. 

Tra questi migliori otto c’era anche l’italiano Tissuemon (vincitore del torneo della Milan Games Week e della Paris Games Week) del team italiano Cyberground Gaming. Dopo un ottimo inizio il player nostrano si è dovuto arrendere di fronte alla potenza del player coreano Saint del Team Echo Fox perdendo 2 a 0. 

Nel successivo scontro Tissuemon si è trovato di fronte a JDCR, altro membro degli Echo Fox, che dopo un match molto intenso è riuscito ad imporsi sul player italiano, bloccandolo al 4° posto della classifica di questo mondiale. 

Il team sul proprio profilo Facebook si è detto orgoglioso della prestazione del giocatore che si è fermato di fronte a due dei migliori player del mondo e della Corea ottenendo il miglior risultato possibile. Tissuemon invece sul proprio profilo Twitter ha ringraziato tutti quelli che l’hanno supportato, affermando di tornare in Italia con una maggiore confidenza nelle proprie capacità. 

Tekken World Tour 2017

I risultati finali

Il Tekken World Tour si è poi concluso con la vittoria del coreano Qudans che si è trovato di fronte al connazionale Saint (che l’aveva battuto nelle fasi precedenti della competizione). Nonostante ciò Qudans non si è fatto intimorire aggiudicandosi il primo game per 3-2, mentre il secondo è stato vinto da Saint. Nel terzo game Qudans ha risposto aggressivamente vincendo per 3 a 0 e nel quarto game con un secco 3-1 si è aggiudicato il titolo di campione del Tekken World Tour 2017

Questa la classifica finale: 

1. Qudans (Devil Jin) S.KOR
2. FOX|Saint (JACK-7) S.KOR
3. FOX|JDCR (Dragunov, Heihachi) S.KOR
4. CGG|Tissuemon (Master Raven) ITA
5. Circa|JoeyFury (JACK-7, Paul) USA
5. COOASGAMES|Noroma (JACK-7) JPN
7. PG|Speedkicks (Hwoarang) USA
7. NCSS|Jimmy J Tran (Bryan) USA

Da questa classifica emerge uno strapotere della Corea che si conferma essere una delle nazioni più prolifiche in campo esport, quasi imbattile. Quasi perchè subito dietro ci siamo noi, l’Italia di Tissuemon e dei Cyberground Gaming che questa notte ci hanno portato sul tetto del mondo. 

Gamer da sempre, pro player da mai. Amante di tutto ciò che è tecnologia ed innovazione, ma il cibo e i viaggi vincono su tutto.