Pick of the Week #5: Jungle Camille

365

Un ruolo completamente rivoluzionato ha bisogno di nuovi campioni

Con l’arrivo della Preseason 8 il nuovo sistema di Rune ha assistito enormemente il meta della giungla, sia per quanto riguarda la diversificazione dei campioni, sia per il power level generale del ruolo. Inoltre la riduzione dell’impatto della cosiddetta “catchup exp” tanto richiesta a mamma Riot, ha messo una lapide definitiva sullo stagnante metodo di junglare della season 7.

Con un ruolo non più limitativo in termini di pathing, ed allo stesso tempo aperto a possibilità di solo-carry ormai dimenticate, questa patch di Preseason sta dando spazio a molti giocatori per innovare il meta con pick super aggressivi e soprattutto con nomi diversi da Sejuani e Jarvan 4.

Ok diversificare, ma….. Camille?

Anche prima della patch, Camille jungle era un pick che stava cominciando a prendere piede nelle soloq KR, ed ora sembra essere in procinto di affermarsi ancora di più con i cambiamenti della 7.22. Molti jungler professionisti LCK come Haru, Crash o Cuzz la stanno testando molto in soloq, con risultati soddisfacenti. Per quanto riguarda l’ EUW un jungler Challenger in particolare sta spammando Camille Jungle con enorme successo, in caso vogliate seguirlo e vedere come la gioca questo è il suo stream di Twitch.tv: selfmademan_l9

Camille si presenta come un jungler dal potenziale di gank irreale, che combinato con un ottimo scaling e alta flessibilità nelle opzioni di gioco riesce a rendere il campione imprevedibile e una minaccia per ogni membro del team nemico.

La grande forza di Camille come jungler si trova nella sua E-Hookshot, che le garantisce uno dei modi di gankare più sorprendenti e meno rispettati del gioco, spesso forzando un flash o direttamente una kill. La E infatti con un range totale di 1200 riesce tranquillamente a seguire un nemico nell’interezza della corsia, rendendo l’area sotto la torre l’unica vera zona sicura. Per completare il kit, Camille dispone di uno slow aggiuntivo dalla W da combinare con la E, che unito ad una solida fonte di danno della Q (e agli auto-reset che essa permette di eseguire) dona alla spia di Piltover un set completo per rovinare la giornata ai laner nemici.

Se la forza di Camille jungle sta soprattutto nelle sue gank, le sue powerspike in termini di oggetti e livelli non sono da meno. Con il completamento della Trinity Force, Camille riesce a ribaltare game interi da sola: ogni skirmish diventa estreamente favorevole, I danni crescono smisuratamente, e con un minutaggio che di solito coincide con il maxing completo della E (e parziale della Q) diventa pressoché impossibile perdere i vari 2v2/3v3 o dragon fights.

Le powerspike di Camille Jungler sono estremamente cruciali per il successo del pick, e sono le seguenti:

  • Livello 2: Camille è uno di quei campioni che si possono permettere di eseguire una cosiddetta “cheese” gank lvl 2. Nel caso il vostro midlaner abbia tradato parecchio con l’avversario nei primi secondi di lane, o semplicemente si trova in un matchup dove viene immediatamente pushato verso la sua torre, Camille può optare per uno start al redbuff (anche in caso si trovi nel lato rosso della mappa) e prendendo la E livello 2 fare una gank mid immediata e inaspettata. Nonostante una kill non sia sempre possibile, prendere il flash avversario è molto probabile e garantisce a Camille il first blood in un futuro gank livello 3.
  • Livello 6: Se l’Hookshot non fosse abbastanza, al livello 6 Camille va ad aggiungere un altro odioso ganking tool al suo meraviglioso kit. Il vostro Rumble ha bisogno di un setup per la propria ulti? Nessun problema. Zyra é pronta con i suoi Rovi strangolanti? La ulti di Camille fa si che importanti variabili diventino costanti nell’equazione di un gank, have fun!

  • Sheen: la Sheen è uno di quegli oggetti che si vanno perfettamente a combinare con il kit di Camille. Come molti bruiser forniti di reset dell’ autoattacco (Jax, Xin, Yorick…) Camille riesce facilmente ad abusare della passiva della Sheen ottenendone il massimo del potenziale.

  • Livello 9: A questo punto del game Camille ottiene il quinto livello della propria E, ottenendone il minimo cooldown possibile, e questo le permette di entrare e uscire da un fight frequentemente. Solitamente, la E livello 5 viene accompagnata da sheen + phage + stinger parziale, combinandosi quindi con la prossima e probabilmente piu importante powerspike.

  • Trinity Force: la Trinity Force è un oggetto che completa Camille, dando alle sue varie abilità i numeri giusti per diventare una vera minaccia. Proprio come con Irelia, la Triforce “makes-or-breaks” Camille, facendola diventare il champ piú forte presente sulla mappa nel momento della chiusura. L’effetto sheen potenziato (che tra l’altro beneficia del buff all’AD base della preseason), la movement speed del Phage, l’attack speed dello stinger e il 20% di CDR sono tutto ciò di cui Camille ha bisogno. Spesso anche se le prime fasi di partita non sono andate come dovevano, potete sempre sperare nel completamento della Triforce, che, combinato con un eccesso di presunzione da parte degli avversari, può dare una svolta le sorti del game.

  • Sterak’s Gage : Lo Sterak post-buff (patch 7.20) rende gli sheen-prock di Camille ancora più forti, ma non solo. L’ottimo quantitativo di HP unito ad una passiva che rende il 5v5 teamfighting estremamente meno rischioso (e suicida) fa si che con solo due oggetti, ovvero Triforce e Sterak, Camille possa prendere controllo del game in solo.

 

Ovviamente Camille non ha solo lati positivi quando si parla di junglare, altrimenti l’ avremmo vista molto più spesso durante il corso della season 7; ma quali sono i suoi problemi?

Camille dispone di una pulizia di giungla iniziale (e non) abbastanza faticosa: la sua Q è single target e le sue W/E infliggono un danno quasi insignificante ai mostri, il tutto combinato con 0 fonti di sustain o eventuali steroidi di attack speed. Come se ció non bastasse, anche dando un’occhiata alle powerspike, possiamo vedere che Camille dal lvl 3 al 5 non dispone di particolari vantaggi su altri jungler più canonici, rendendo quindi il suo early skirmishing non uno dei migliori.

Con l’avvento della preseason 8 Camille riesce in parte a risolvere questi problemi, visto che la pulizia dei raptors non è più obbligatoria per il successo di un jungler, questo dato dai cambi alla catchup experience che non più si applica ad ogni singolo lamabecco ma soltanto quello grande. Camille puó quindi permettersi di fare una pulizia relegata ai campi singoli o comunque con meno unità come i lupi, e rimanere in pari in termini di livello col jungler nemico attraverso le gank.

Rune e Build

Nonostante la runa Attacco Sostenuto (Press the Attack) sia molto sinergica con il kit di Camille, non è esattamente quello che Camille cerca quando jungla. Infatti una gank tipica spesso non implica più di 2/3 autoattacchi, rendendo Elettroshock (Electrocute) più forte e meno situazionale. Una pagina tipica è la seguente:

Per quanto riguarda la build, Camille dispone di varie sequenze di oggetti che vanno in base alla preferenza del player e del tipo di partita che si sta disputando:

  • La prima opzione è un rush di Warrior seguito da completamento di Triforce per il midgame. Questa sequenza punta molto sull’ ottenere una powerspike più immediata possibile per prendere controllo del game. In genere abbastanza rischiosa e da consigliare solo in caso siate avanti e vogliate continuare ad applicare pressione costante. Normalmente questa build tende ad essere poco efficace nel caso non ci siano fight continui nelle prime fasi di partita ed allo stesso tempo ritarda l’ importante powerspike della Trinity.

     oppure 

  • Un’altra opzione è quella di rushare Trinityforce diretta senza completare il Warrior precedentemente. Questa build permette una powerspike leggermente ritardata rispetto al Warrior, ma con un power level superiore. Questo tipo di build implica di solito uno Sterak che arriva più early del normale, facendo diventare Camille un vero mostro. In questa variante, è possibile finire lo smite rosso durante il completamento della Triforce, per avere del sustain e dueling power aggiuntivo nelle prime fasi di gioco.

Entrambe queste build possono disporre della possibilità di buildare una early tiamat per una pulizia migliore, sta al player decidere in che game farla.

Combo

Conclusione

Per questo ritorno della “Pick of the Week”  è tutto, ci vediamo settimana prossima sempre su Gazzetta degli Esports“Progress should never be kept waiting”!

Appassionato di League of Legends dal 2014 dopo una vita passata su console. Accecato dall' innovazione. Forse troppo.