Discover the preseason #3 – Midlane

193

Discover the preseason arriva al terzo appuntamento, oggi andremo a trattare la midlane

La preseason ha portato con sè cambiamenti anche per quanto riguarda la midlane, con campioni che sono scesi dal loro ruolo di top pick e altri che invece si sono usciti dal dimenticatoio.

Una delle categorie favorite dalle nuove rune è quella dei mage da poke, grazie a rune chiave che ne favoriscono l’efficacia aumentandone i danni.


Azir

Complici i cambiamenti subiti a ridosso della preseason l’imperatore di Shurima è tornato in grande stile all’interno della Landa e le sue intenzioni non sono sicuramente pacifiche.

Per Azir il ramo da selezionato è sicuramente la Stregoneria con la possibilità di scelta riguardo la maestria chiave.
Evoca Aery e Cometa Arcana sono entrambe molto efficaci per Azir.
Aery va a favorire il poke leggero, ovvero le fasi in cui si vuole pokare l’avversario con una autoattacco, una spell o una breve rotazione di spell, mentre la Cometa è preferibile se si vuole prolungare la fase di trade utilizzando in maniera costante i soldati che andranno a diminuire il cooldown della cometa dopo averla utilizzata.

Per quanto riguarda il tier 2 del primo ramo dobbiamo affrontare un’altra scelta, Trascendenza. per un extra 10% di riduzione ricarica, mentre Concentrazione Assoluta fornisce extra danno per il poke quando ti trovi a piena vita o comunque ad un alto quantitativo di HP.

Per il ramo secondario possiamo scegliere per la Precisione o per la Dominazione.
Dal primo possiamo ottenere velocità di attacco bonus da Alacrità e danni bonus forniti da Colpo di Grazia o Taglio Profondo, da scegliere dipendentemente dalla composizione del team avversario (Colpo di Grazia vs team squishy/mono tank e Taglio Profondo vs team che presentano più tank).
La Dominazione, invece, fornisce un po’ di sustain tramite Assaggio di Sangue o Cacciatore Famelico e utility grazie al Lume Zombi.

Il playstyle di Azir dopo i cambiamenti ricevuti prima della preaseason è diventato molto più proattivo fin dalle prime fasi di gioco dove, di certo, non dovrà vincere forzatamente la lane, ma può essere più rilevante.
Mentre di assoluto valore resta il lategame dove può risultare veramente decisivo grazie ai suoi soldati.

Ryze

All’interno del meta di una season la più grande certezza è che prima o poi Ryze tornerà ad essere uno dei migliori, per questa volta inizia dalla preseason.

Ryze da vero mago delle rune è uno dei campioni che permette di utilizzare in maniera efficiente diversi rami e rune chiave.
Può sfruttare a pieno tutte le rune chiave del ramo della Stregoneria: Evoca Aery, Cometa Arcana e Scatto Fasico, in più può utilizzare anche l’Elettroshock.

Le due rune più solide sono Aery e lo Scatto Fasico, la prima fornisce un boost al danno all’interno della combo e un maggiore poke in lane, mentre la seconda in maniera similare alla vecchia maestria chiave fornisce un boost alla velocità di movimento.
Andremo a preferire Evoca Aery nei match up in cui abbiamo la possibilità di fare del poke in maniera consistente, mentre lo Scatto Fasico è da preferire se si punta ad essere più consistenti nei teamfight dove la velocità di movimento è veramente importante per avere sempre un posizionamento perfetto.

Per quanto riguarda l’Elettroshock è una scelta di nicchia e può essere utilizzato per acquisire vantaggio in fase di lane, preferibile selezionarla in match up favorevoli e contro composition con scarsa quantità di tank, per poterne sfruttare a pieno il potenziale.

Ryze resta un campione che punta allo scaling, puntando nell’early game ad accumulare la più grande quantità di farm possibile e stackando la sua goccia e la sua RoA, ma grazie alla sua W-Prigione Runica può sempre favorire l’intervento del proprio jungler facilitando un gank.

Malzahar

Malzahar è uno dei campioni che più giova dell’introduzione delle nuove rune, sfruttando a pieno il loro potenziale.

Il ramo che si va a selezionare su di Malzahar è sicuramente quello della Stregoneria e in questo caso anche la scelta della runa chiave è obbligata per Evoca Aery.
Scelta obbligata dal grande uso che il profeta del Vuoto può fare di questa runa, infatti grazie alla sua E-Visioni Malefiche può attivare il danno dell’Aery per due volte su di un singolo nemico.

Anche le restanti scelte per il ramo Stregoneria risultano abbastanza forzate, data la qualità di ciò che ci viene offerto, unica decisione da prendere è quella fra il Cappello Supremo e la Fascia di Flusso, la scelta viene fatta in base al proprio playstyle, se abbiamo difficoltà nel gestire il mana opteremo per la Fascia, altrimenti possiamo optare per il Cappello in modo da avere uno strumento fondamentale come la ultimate il più spesso possibile.

Scelta più ampia è quella per il ramo secondario dove a contendersi il posto sono sempre Precisione e Dominazione.
Anche in questo casa la scelta resta molto soggettiva come per Azir.

Il playstyle di Malzahar nelle fasi iniziali di gioco si incentra sul push della lane in modo tale da diminuire la possibilità di aggressioni da parte dell’avversario e poter raggiungere in tranquillità il powerspike dato dal suo livello 6, dopo il quale potrà usare la sua ultimate per acquisire vantaggio nella propria corsia oppure nelle altre roammando.

Xerath

Quando si parla di poke non si può che citare Xerath, una vera e propria macchina da poke ed assedio.

Come per i campioni precedenti il ramo principale è quello della Stregoneria e la runa chiave che viene selezionata la Cometa Arcana.
Scelta abbastanza ovvia come potenziamento alle proprie abilità di poke, che ci permettono di utilizzarla da notevole distanza.

Per poter utilizzare le nostre abilità in maniera continuativa e il più spesso possibile andiamo ad utilizzare la Fascia di Flusso e la Trascendenza, che ci forniranno riduzione ricarica e diminuiranno il consumo di mana.
Infine concluderemo il ramo principale con il Bruciare che potenzierà il danno di un abilità ogni 20s.

La scelta per il ramo secondario cadrà sulla Dominazione con l’Assaggio di Sangue e il Lume Zombi.
Scelte che ci permetteranno di rimanere sempre al sicuro grazie alla visione e al sustain.

Lo scopo principale di Xerath è quello di fare poke ed ogni sua abilità è basata su ciò, grazie a questo poke potremmo assediare le strutture nemiche nelle fasi avanzate della partita.
Unico punto debole è la fase iniziale della partita dove la scarsa mobilità rende Xerath una facile preda per jungler ed assassini, per questo il nostro gameplay sarà basato sull‘evitare il più possibile i trade in corsia concentrandoci sul farm.

Amante dei videogiochi e di strategia, giocatore di LoL da diverse season, nell'ultimo anno ha preso parte in maniera attiva come newser, coach ed analyst.