TCS RECAP – SEMIFINALI

158

Ultimo recap prima della gran finale, chi avrà ottenuto l’accesso alla finalissima?

SEMIFINALE 1 : No Clue vs Stream Dream Team

Le due squadre che sono arrivate alle semifinali hanno dominato ogni avversario incrociato sul loro cammino, ma in maniere differenti. Se per i No Clue sono state le corsie laterali a incidere maggiormente, per gli Stream Dream Team a fare la differenza, fino ad adesso, è stato uno Shipthur in formato LCS.

La draft vede finalmente i ban di Talyah e Tahm Kench ai danni dei SDT e in generale un focus molto importante sui tiratori, anche se stranamente viene lasciato Ezrael open. Ancora più strana è la decisione dei No Clue di non approfittare del blue side per assicurarsi questo powerpick, ma bensì per negare la Karma Top di Voyboy. I No Clue finiscono per comporre una classica comp da teamfight con dei buoni CC, scudi ad area e danni principalmente a single target. Gli SDT, ritrovandosi bannati quelli che fino ad adesso erano stati i pick cardini delle loro composizioni, optano per una formazione da 1/3/1 con Kennen e Kassadin addetti allo splitpush e il compito di trovare i giusti angoli per flankare il team nemico.

I primi minuti della partita vedono da entrambe le parti un focus sulla top lane. Al minuto 3, con l’aiuto di Dyrus, Voyboy ottiene il first blood sull’Ornn di Dhokla, ma nonostante questo vantaggio ottenuto, il top laner dei No Clue continua a dominare nella sua corsia doppiando in cs Voyboy. Dopo aver trovato e ucciso Dyrus nella propria giungla, An Obese Panda e Peridot aiutano il proprio top laner in un facile dive che porta all’uccisione di Voyboy e alla conquista della prima torre. Fortunatamente per gli SDT, Shipthur è in stato di grazia e mentre la top lane cade, lui era già nella bot lane a prendersi una double kill che ha tamponato i danni subiti top. La partita entra in una fase di stallo fino al minuto 16 dove la volontà di entrambi i team di conquistare un drago oceanico fa scattare il primo vero teamfight della partita che si conclude in un due per uno a favore dei Stream Dream Team e la conquista del drago oceanico. Al minuto 23 un deja vu; Imaqtpie usa l’arcane shift in maniera aggressiva per provare a difendere la propria torre mid, ma per fare questo viene preso da tre nemici, che però non riescono ad ucciderlo grazie all’intervento di Scarra e all’uso del Flash. Questa si dimostra essere l’occasione perfetta per un flank da parte di Shipthur e Voyboy che non se lo fanno ripetere due volte. Nel giro di pochi secondi tutti gli SDT sono a ridosso del trio dei No Clue che vengono isolati e uccisi uno alla volta. Ace per gli SDT e conquista del Barone Nashor. Gli Stream Dream Team però dimostrano ancora una volta di avere difficoltà negli assedi, e al minuto 27 subiscono l’iniziativa di Dhokla che con il suo Ornn esegue una suprema perfetta e, con l’aiuto dei propri compagni, porta a casa un tre per uno per il proprio team. A questo punto gli SDT decidono di aspettare il respawn del Nashor per dare l’assalto decisivo, obiettivo che gli viene regalato da An Obese Panda che senza visione va aggressivo su Scarra, ma il counter engage di Dyrus lo costringe al recall durante il quale il quale gli SDT conquistano il loro secondo Barone Nashor. Questa volta gli streamers sono compatti nell’assedio della tier 3 della corsia centrale e senza nessuna indecisione divano i nemici portandosi a casa un quattro per due e un posto per la finalissima di quest’oggi.

Azione della partita

MVP: Shipthur

Sì, ancora lui! E’ l’uomo in più di questa squadra. Se il suo team commette qualche errore lui è sempre pronto a metterci una pezza, non è mai fuori posizione durante gli splitpush e quando c’è bisogno di lui non è mai in ritardo. Inoltre non ha ancora perso una singola lane. Il suo probabile ritorno nelle LCS è più che meritato.

 

SEMIFINALE 2: MLGB vs Gucci Gang

Seconda semifinale, in palio l’onore di sfidare gli Stream Dream Team nella finalissima castata da Tyler1. Si sfidano due squadre che hanno avuto il loro punto di forza nei propri Top Laner, entrambi molto bravi con i TP e nella gestione della lane.

Nella draft i Gucci Gang ripropongono una composizione molto simile a quella dei quarti di finale con un tank support e un jungler capace di portare i danni, mentre rimangono invariati le scelte del toplaner e midlaner. Anche gli MLGB sembrano aver trovato una loro composizione tipo con Blade messo su un tank dal buon engage, Grae nuovamente su Syndra e Clown su Leona. Entrambe le squadre hanno dimostrato di puntare molto sui teamfight 5vs5 e sui TP flank durante la competizione e queste due composizioni da mid/late game non le smentiscono.

La partita prende vita quando Shout riesce con successo ad invadere NintendudeX ed ottenere il first blood, ma nel giro di pochi secondi lui e Grae commettono l’errore di non accontentarsi e provano a divare rovex che non muore, ma che anzi, con l’arrivo dei compagni, porta a casa un due per uno in favore del proprio team. Al decimo minuto Shout trova la sua vendetta su rovex portandosi a casa kill e first brick nella corsia centrale, ma mentre succede NintendudeX, nella corsia superiore, inizia il tipico camp ai danni del top laner nemico con risultato un’uccisione su Ornn, l’utilizzo del tp da parte di Blade ed un nuovo immediato recall da parte di questo a causa dei danni subiti dal secondo gank. Al minuto 13 i Gucci Gang commettono l’errore di provare a sfidare gli avversari sul macro game, e ne escono con le ossa rotte. Gli MLGB conquistano due torri Top e una nella corsia inferiore, concedendone solamente una sempre nelle corsia inferiore. I Gucci Gang si trovano in difficoltà a causa dell’apertura di mappa e decidono di optare per il Fnatic Death Brush, ma un ottimo disengage e reengage da parte dei MLGB permette a questi di portarsi a casa tre uccisioni per due, con il Nocturne di Shout che a questo punto si ritrova 5/1. Ci si avvicina allo spawn del Barone Nashor e allora gli MLGB si assicurano che i flank di MistyStumpey non siano un problema per loro. Shout inizia a punire pesantemente ogni tentativo di push da parte di Maokai che viene ucciso ben due volte in tre minuti. I Gucci Gang si fanno greedy per ottenere visione intorno al Barone preoccupati dallo svantaggio di TP, ma proprio un tentativo di guadagnare visione permette agli MLGB di prendere fuori posizione Shady e ottenere un ace in cambio di tre uccisioni. Tempo di riuscire dalla base che ancora Shady viene preso sul fiume e nuovamente i Gucci Gang subiscono un ace, che questa volta comporta la cattura del Barone Nashor da parte degli avversari. Adesso gli MLGB formano un 4/1 con Shout a fare da splitpusher ed un tentativo dei Gucci Gang, andato a buon fine, di uccidere Nocturne si traduce nella conquista della torre dell’inibitore centrale per i nemici, che però devono ritirarsi a causa del poke di Azir. I GG fiutano l’opportunità di ritornare in partite e optano per il flank TP di MistyStumpey, ma ancora una volta, per giunta nello stesso punto di prima, un ottimo disengage e counter engage dei MLGB permette a questi di uscire vincitori con un due per uno nello scontro e di conquistare l’inibitore precedentemente scoperto (minuto 27). Si arriva al minuto 31 e adesso gli MLGB assediano la corsia inferiore. Clown vede l’occasione per ingaggiare i nemici, perfetto engage e concatenazione di CC da parte di tutto il team e due per zero in loro favore che gli permette prima di conquistare l’inibitore bot, poi di chiudere il game e lanciare il loro guanto di sfida ai Stream Dream Team.

Azione della partita

MVP: Shout

Il suo Nocturne ha prima neutralizzato in maniera eccellente l’early game di Kindred e Azir, poi successivamente ha tolto l’arma del TP ai Gucci Gang permettendo al proprio team di ingaggiare in superiorità numerica.

Si conclude così il recap della giornata di sabato 18 novembre in cui è sono state disputate tutte le partite. Arrivano a sorpresa in finale gli Stream Dream Team e gli MLGB. I primi sono sembrati decisamente più dominanti dei secondi, ma il Group A è sembrato  meno competitivo di quello B. Gli MLGB hanno tutte le carte in regola per battere gli SDT, soprattutto per il pesante missmatch nella top lane in favore loro. Mentre per gli SDT Shipthur potrebbe essere ancora una volta la loro carta vincente, ma chissà come se la caverà contro un team ben ferrato sulla macro e che ha avuto la possibilità di studiare i suoi movimenti sulla mappa per quasi un’intera settimana. Se anche tu sei curioso di sapere chi vincerà l’appuntamento è oggi alle 23 sul canale di Twitch di Tyler1.

Videogiocatore da oltre 15 anni, prima su WoW, poi su LoL, che scopre con la finale dei Worlds 2014. Da quel giorno nasce il suo interesse per gli Esport, passione che lo ha portato prima a competere in due academy come giocatore e poi qui su queste pagine.