Path to Pro e il “Progetto Contenders” per l’Overwatch League 2018

172

Blizzard ha dato importanti annunci per l’Overwatch League 2018 riguardanti un certo “Progetto Contenders”

Ad Ottobre abbiamo potuto assistere alle finali dell’Overwatch Contenders Europeo e Nord Americano, vedendo uscirne vittoriosi rispettivamente “Team Gigantti” ed “Envyus“. A inizio Novembre invece abbiamo assistito alla vittoria della Corea del Sud, concorrente all’Overwatch World Cup 2017, chiudendo così tutte le competizioni annuali.

Ora l’anno 2018 dell’Overwatch League si arricchisce, mettendo al centro dell’attenzione proprio l’Overwatch Contenders: sono stati infatti annunciati cambiamenti importantissimi a riguardo. 

Per prima cosa il “Progetto Contenders” si amplierà e comprenderà non solo l’Europa e il Nord America, ma anche il Sud America, la Cina, la Corea, le zone del Pacifico e l’Australia, per un totale di 7 regioni. Sarà inoltre diviso in 3 stagioni nel corso dell’anno. Per potervi accedere i contendenti dovranno prima passare dall’Overwatch Open Division, reclusa ai giocatori e team con membri di rango Master o superiore nelle code classificate. Una volta qualificatosi i team potranno partecipare al Contenders Trials, un torneo stagionale di promozione/retrocessione svolto alla fine di ogni stagione.

 

Cambiamenti di tale portata aiuteranno sicuramente molte scene competitive, una tra queste quella italiana che già si era messa in mostra durante la seconda stagione dell’Open Division, grazie ai risultati ottenuti dai Mkers e dai Samsung Morning Star in top 8, oltre che dagli Epok in top 4. Non saranno certamente le uniche, questo formato andrà ad aprire le porte a molte altre squadre emergenti che non vedono l’ora di cimentarsi in questa esperienza di alto livello.

Anche nella regione coreana qualcosa cambierà, a partire dall’evento conosciuto come Overwatch APEX, per dare spazio a questo formato che sembra promettere molto bene.

Variety gamer da moltissimi anni. Dalla scoperta di League of Legends nella lontana season 4, il mondo degli E-Sports mi ha affascinato e lo fa tutt'oggi. Intenzionato a diffonderlo il più possibile in Italia con ogni mezzo a mia disposizione.