PUBG e Bluehole alla conquista del mondo

184

Dopo la vicenda con Xbox e Microsoft, Bluehole ha dichiarato di volersi impegnare anche in altri progetti.

Da poco Player Unknown’s Battlegrounds è sbarcato su Xbox, grazie all’accordo raggiunto dalla casa produttrice “emergente” e Microsoft, ma Bluehole sembra non volersi più fermare.

Recentemente la casa madre di PUBG ha annunciato che ci sarebbero effettivamente dei piani concreti per portare il gioco anche su altre piattaforme.

Ovviamente la prima cosa che salta in mente è la possibilità di un’espansione su PS4, che già da tempo era nell’aria. Ci sarebbero stati dei contatti tra Sony e Bluehole, ma sembra che le politiche particolarmente restrittive della prima stiano rallentano parecchio le trattative.

Non è infatti una novità che la casa madre Giapponese sia molto severa sulle pubblicazioni e sui requisiti per portare in PlayStation un nuovo titolo.

Nonostante tutto, però, ha precisato Bluehole, le trattative con Sony sono ancora in piedi e sembrano proseguire nella giusta direzione. Non è lontano lo sbarco di Player Unknown’s Battlegrounds su PlayStation.

Le novità non sembrano essere finite qui: i dirigenti della casa madre del celebre sparatutto hanno dichiarato di essere interessati a portare PUBG ad un livello ancora superiore. La società si è detta propensa a portare il gioco al di fuori del campo del semplice gaming: come già da tempo si sa, stanno per cominciare gli invitational.

In più, Bluehole ha parlato di un probabile futuro cinematografico per il suo gioiellino.

 

Appassionato di eSports da ormai circa 5 anni. Vuole dare il suo contributo per permettere a questo nuovo panorama di decollare e di affermarsi anche in Italia.