Looking for Korea with Nurarhion

196

In questa nuova rubrica scritta insieme a Maicol “Nurarhion” Massarenti, andremo a ripercorrere passo passo la storia recente e passata dei dieci team che formano il 2018 LCK Spring Season.

Nurarhion è uno dei tre caster che, insieme a Ferakton e Lelouch, andrà a commentare in esclusiva italiana le LCK nel 2018. L’esclusiva verrà portata da ESL Italia sul suo canale di Twitch.tv e coprirà l’intera stagione competitiva coreana di questo 2018 con Spring Season e Spring Playoff.

Prima di cominciare vorremmo introdurvi il formato che verrà usato nel Spring Season.

  • Il formato della competizione prevede un Double Round Robin, quindi un campionato con andata e ritorno dove ogni team sfiderà tutti gli altri;
  • Tutte le partite saranno giocate con il formato al meglio delle tre;
  • I primi cinque team si qualificano per gli Spring Playoffs;
  • Il vincitore della stagione avrà accesso diretto alla finale dei Playoffs;
  • Il secondo e terzo team avranno invece accesso rispettivamente a round 3 e round 2;
  • Il formato dei Playoffs è un Single Elimination King of the Hill, si tratta di un formato singolare che prevede che il quinto team classificato sfidi il quarto, il vincente andrà dunque a giocare contro il terzo e così a via fino alla finale contro il vincitore dello Spring;

  • Gli ultimi due team giocheranno un torneo chiamato Summer Promotion;
  • Il vincitore del LCK Spring Season sarà inoltre qualificato per il MSI 2018;

Il montepremi sarà di circa 270.000 dollari, uno dei montepremi più alti in assoluto, secondo solo a quello in Cina, pari a 550.000 dollari. In Europa e Nord America è invece fermo a 200.000 dollari.

I dieci team che compongono il 2018 LCK Spring Season sono:

  • Afreeca Freecs
  • bbq Olivers
  • Jin Air Green Wings
  • Kongdoo Monster
  • KT Rolster
  • Longzhu Gaming
  • MVP
  • ROX Tigers
  • Samsung Galaxy
  • SK Telecom T1

Dove seguire le LCK:

ITA: Twitch.tv/esl_lol_it

ENG: Twitch.tv/lck1

KR: Twitch.tv/ogn_lol

Longzhu Gaming – Lancia da Giostra

Storia

I Longzhu Gaming nascono nel gennaio 2016 in seguito al rebrand dei Incredible Miracle, acquisendo il nome del loro sponsor Longzhu. Hanno fatto un esordio superlativo con un inedito roster da 10 giocatori, una novità per la Corea, inoltre era composto da giocatori di alto livello per quel periodo. Un roster composto da Expession, Flame, Chaser, Coco, Frozen, Cpt Jack, Fury, Pure, Crash e Zzus.

Nel primo anno non hanno avuto risultati interessanti, anzi è andata decisamente male ai Longzhu, un settimo posto nello Spring Split ed un ottavo posto nel Summer seguiti da un disastroso KeSpa Cup 2016, l’unico achievement di spessore è stato l’IEM Season 11 ad Oakland con un 3/4 posto. I Longzhu a fine 2016 stravolgono completamente il team, rilasciando praticamente tutti i membri del team e acquistando alcuni dei giocatori più forti sulla piazza. Arriverà infatti Cuzz nella Jungle, la coppia PraY e GorillA arriva dai vice campioni mondiali ROX Tigers, Bdd nella corsia centrale arrivato dai CJ Entus, Fly dai KT Rolster insieme allo Strategic Coach SSONG (sempre dai ROX Tigers).

Pur avendo un ottimo roster, il primo split del 2017 non è positivo per i Longzhu Gaming che ancora una volta finiscono in settima posizione. Il vero cambiamento arriva nel Summer Split dove i Longzhu cambiano ancora una volta e danno spazio ai loro due talentuosi giocatori, Cuzz e Bdd, che fino a quel momento avevano giocato poco. Decidono di ripescare un toplaner corano dalla Cina che fino a quel momento era una scommessa, puntando tutto su Khan e rilasciando Fly.

Con questo roster arriva finalmente la svolta, i Longzhu vincono il loro primo Split (il Summer), davanti a KT Rolster, Samsung Galaxy e SK Telecom T1. Nel Summer Playoff si scontrano contro gli SK Telecom in finale, riuscendo a superare i campioni del mondo in carica per 3-1 e qualificandosi per i Worlds 2017 come primo seed coreano. I Worlds dei Longzhu è stato particolarmente pieno di alti e bassi. Fin dalla fase dei gironi si è visto una facilità eclatante da parte loro di dominare l’avversario in tutte le fasi del gioco. Hanno vinto tutti e sei i game contro i vari GIGABYTE Marines, Immortals e Fnatic, quest’ultimi sconfitti nello storico game finito 5-0 in soli 20 minuti.

Questa è stata la parte bella dei Longzhu ai Mondiali di League of Legends, un team solido e devastante che non ha dato modo ai suoi avversari di reagire in nessun modo. Ma c’è anche la parte brutta dei Longzhu, dove arrivando con il loro solito playstyle aggressivo e meccanico che gira molto intorno a Bdd e Khan hanno subito un calo drastico contro i Samsung Galaxy nei quarti di finale. Una serie che ha visto i Samsung (che poco dopo avrebbero vinto i Worlds 2017) vincenti per 3-0, grazie al loro modo di studiare attentamente e intelligentemente i loro avversari portando un playstyle totalmente diverso per questa partita.

Un crollo mentale e psicologico che ha portato i Longzhu a non riuscire più a ribaltare le sorti della serie, grazie principalmente ai meriti dei Samsung.

Presentazione roster

Titolari

  • Khan
  • Peanut
  • Bdd
  • PraY
  • GorillA

Sub

  • Rascal (TOP)
  • Cuzz (Jungle)

Coach Staff

  • Head Coach – Hirai
  • Coach – supreme e Sin

 

Kim “Khan” Dong-ha

Uno dei giocatori rivelazione della LCK Summer 2017 che, arrivato dai QG Reapers, ha smentito tutte le scarse aspettative su di lui alzando la qualità di gioco dei Longzhu. Ha dimostrato più volte di essere il Carry del team grazie alla sua eccelsa meccanica di gioco con campioni come Jayce, Gnar e Jarvan.

 

Han “Peanut” Wang-ho

Si riunisce con i suoi vecchi compagni nei ROX Tigers (PraY e Gorilla), dopo un mondiale ad altissimo livello con gli stessi ROX, per poi passare negli SK Telecom dove non è riuscito ad esprimere a pieno il suo playstyle particolarmente aggressivo. Peanut non è mai riuscito ad entrare nel meccanismo degli SK Telecom che prevede un gioco molto schematico e passivo nelle prime fasi di partita, mentre il playstyle di Peanut è imprevedibile e aggressivo, insomma completamente l’opposto. Una vera è propria star che avrà sicuramente modo di rilanciarsi quest’anno grazie alla sinergia con i suoi vecchi compagni e sopratutto avendo modo di esprimere il suo gioco in libertà.

 

Gwak  “Bdd” Bo-seong

Talentuosissimo giocatore dei Longzhu che solo nel LCK Summer 2017 acquista il ruolo di titolare dimostrando fin da subito tutto il suo talento. Da tutti soprannominato il Super Rookie è anche un giocatore che muore pochissime volte durante i game grazie al suo playstyle devastante nella laning phase molto simile a quella di Faker. Moltissime aspettative su di lui, complice anche il fatto di avere soli 18 anni.

 

Kim “PraY” Jong-in

Un giocatore che per anni è sempre stato ai vertici mondiali nel ruolo di tiratore complice anche l’amicizia e la sinergia con GorillA con il quale gioca insieme dal 2014. Già con i ROX Tigers erano tra le migliori botlane in assoluto, arrivando a sfiorare la vittoria dei mondiali nel 2015. Da diversi anni è ormai considerato tra i migliori tiratori al mondo, grazie ad un playstyle metodico e solido.

 

Kang “GorillA” Beom-hyeon

Come per PraY è difficile vedere uno separato dall’altro, da ormai diversi anni sono una delle più solide e forti botlane mondiali. Un Support molto intelligente e meccanicamente fortissimo, grazie al suo incredibile modo di muoversi per la mappa e sfruttare al meglio il controllo di essa. Fortissimo con Thresh dove riesce spesso a creare situazioni vantaggiose per il suo team.

 

Moon “Cuzz” Woo-chan

Un Rookie nel 2017, anche lui appena 18enne, che nel LCK Summer ha avuto la possibilità di giocare come Jungler titolare dimostrando di essere pronto per un campionato molto serrato e difficile come quello coreano. Un jungler di supporto per il team che spesso si adattava al playstyle aggressivo di giocatori come Bdd e Khan. Sarà interessante vedere come i Longzhu gestiranno due giocatori così diversi come Cuzz e Peanut.

Prospettiva

I Longzhu nel 2017 si sono dimostrati come un Cavaliere armato di Lancia da giostra mentre carica il nemico con una forza ineguagliabile e letale ma “Statico”, che col passare dei duelli diventa poco dinamico e di conseguenza prevedibile. In particolar modo quando parliamo di LoL, un gioco in continua evoluzione, l’essere imprevedibile è necessario. I Longzhu sono stati devastanti ma allo stesso tempo arroganti e convinti che bastasse soltanto portare quel “Cavaliere” al Mondiale per vincerlo. Per loro arriva una doccia freddissima ai quarti di finale che è sicuramente servita a questo team per ridimensionarsi.
Dopo la disastrosa sconfitta al mondiale contro i Samsung Galaxy, nel mercato di fine anno è arrivato Peanut, un giocatore che può tornare a brillare in questo roster e renderlo una macchina da guerra impossibile da prevedere e con una forza meccanica fuori dagli schemi.
Sono convinto che con il nuovo Jungler Peanut, il puzzle dei Longzhu sia completo, creando un team con un sacco di varianti e possibilità. Se solo pensiamo alla possibilità di poter intercambiare Peanut con Cuzz e in caso Khan con Rascal, il Team cambia completamente identità. Abbiamo dunque uno dei migliori Duo-Bot al Mondo in Pray e GorillA, Khan come  miglior Top laner del 2017 Summer LCK, un giocatore fenomenale con i carry e solido coi Tank, ed infine il Super-Rookie o King Of KDA Bdd, un ragazzo di 18 anni straordinario!

Questo Team regalerà tantissime emozioni e sono convinto sia uno dei pretendenti al titolo delle LCK 2018!!

bbq Olivers- I Lancieri

Storia

I bbq Olivers nascono il 10 gennaio 2017 in seguito al rebrand dei ESC Ever, rilevando tutto il roster composto da: Crazy, Firetrap (ora Part), Bless, Tempt, Ghost e Totoro. Il roster dei bbq Olivers non è mai stato estremamente competitivo, complici i risultati mediocri avuti nei due Split disputati nel 2017. Un Ottavo posto nel LCK Spring ed un nono posto nel Summer che li ha poi portati a dover difendere lo slot nel LCK Spring Promotion, vinto per 3-0 contro i CJ Entus.

Il team dei bbq Olivers non ha viaggiato in acque limpide nei ultimi mesi, complice anche la deludente prestazione nella KeSPA Cup 2017. Qualcosa è però cambiato.

Verso fine novembre arriva la svolta: Part e Bless lasciano il team e poco dopo anche Totoro cambierà squadra andando in EU LCS nei Unicorns of Love. Arrivano però due super acquisti di caratura internazionale reduci dal mondiale appena concluso, IgNar dai Misfits e Trick dai G2 Esports.

Presentazione roster

Titolari

  • Crazy
  • Trick
  • Tempt
  • Ghost
  • IgNar

Sub

  • bono (Jungle)

Coach Staff

  • Head Coach – Kim Ga-ram
  • Coach – Xero
  • Strategic Coach – Ares

 

Kim “Crazy”Jae-hee

Qualche anno fa quando giocava ancora nei ESC Ever era considerato una promessa che con il passare del tempo non è riuscito ad esprimere il suo talento. Ad oggi rimane ancora un giocatore che deve dimostrare se i presupposti che molti avevano su di lui fossero giusti. La sua bravura è proprio quella di sostenere e supportare il team con un’altissima Kill Participation che può rivelarsi fondamentale grazie all’inserimento di due giocatori chiave come Trick e IgNar.

Kim “Trick” Gang-yun

Trick non è mai stato un giocatore particolarmente forte in Corea. Fin dai tempi dei CJ Entus non ha avuto così tanta fortuna, giocando davvero poco ed arrivando a dover cambiare squadra per dare una scossa alla sua carriera. L’approdo nei G2 a fine 2015 è stato sicuramente illuminante per lui e costellato da numerosissimi successi, tra cui la vittoria di ben 4 EU LCS. Sarà interessante vedere come sarà il playstyle di Trick una volta tornato in Corea.

KangTempt” Myung-gu

Un giocatore che ha dimostrato notevoli qualità risultando però spesso incostante. La sua caratteristica principale, che risulta poi essere quella dei bbq durante il corso del 2017, è quella di concentrare il loro playstyle sul lavoro di squadra.

 

 

Jang “Ghost” Yong-jun

Nell’aprile 2015 arriva nei CJ Entus, dove non trova spazio ed è costretto a cercare un nuovo team che si rivelerà essere quello dei ESC Ever poco prima di diventare bbq Olivers.

Ghost è un giovanissimo ragazzo di soli 18 anni che può rivelarsi interessante se pensiamo che sarà affiancato da IgNar.

 

Lee “IgNar” Dong-geun

La carriera di IgNar è davvero particolare se pensiamo già come il suo primo team sia stato quello dei Winterfox nelle NA LCS del 2015, rebrand degli Evil Geniuses

Ignar ha avuto altre esperienze in team come Incredible Miracle e KT Rolster, dove non è riuscito ad esprimere il suo talento e giocando relativamente poco. Come per Trick, l’approdo in Europa è stato gratificante dal punto di vista del gameplay e della mentalità. Ha avuto modo all’interno dei Misfits Gaming di trovare la sua vera identità portando qualcosa di unico in un meta spesso troppo staticoSono indimenticabili le sue giocate con Blitzcrank e la sua Leona con Fervore ai Worlds 2017, palcoscenico che ha consacrato IgNar come uno dei support più validi della scena mondiale di League of Legends.

Prospettiva

Per definire i bbq Olivers li paragonerei ai Lancieri medievali, ovvero coloro che stavano dietro gli scudi puntando la loro lancia al terreno aspettando la carica della cavalleria nemica. Credo che questa figura rappresenti al meglio i vecchi bbq Olivers, un team che tentava di mettersi in gioco e resistere all’assedio dei team rivali, ma non aveva la capacità di reggere un simile paragone. Parliamo di un team che è stato sempre tra l’ottava e la nona posizione, scampando dalla retrocessione nel Summer Promotion battendo i CJ Entus per 3-0. Ma stiamo parlando dei vecchi bbq Olivers, perchè con i due nuovi innesti di Trick e IgNar potrebbero stravolgere completamente l’identità del team. Mi aspetto che il loro stile di gioco troppo passivo si evolva in uno più imprevedibile grazie alla qualità del playmaking di IgNar e al controllo di mappa di Trick. Non dico che i bbq Olivers potranno vincere gli LCK ma già prendere un posto nel mezzo della classifica è un enorme passo in avanti per loro. 

Sarà davvero interessante vedere come sarà il ritorno di queste due star in Corea, dopo il successo avuto all’estero.

 

Ricordiamo che le LCK inizieranno il 16/01 e si giocheranno di mattina, nei prossimi giorni rilasceremo maggiori informazioni sulla schedule.