Recap V giornata Lega Prima – Parte 2

136

Rullo compressore Outplayed. Team Forge vittima delle connessioni italiane.

Team Qlash Academy vs Outplayed WAR

Game 1

Draft Game 1 Team Qlash Academy vs Outplayer WAR
Draft

La fase di draft per entrambe le squadre è servita sopratutto ad indebolire uno specifico componente del team nemico. I Qlash concentrano i propri ban sul carry support Brizz, mentre gli OP riservano il 60% dei loro ban per spianare la strada al proprio top laner Ryko.

I Qlash compongono una 1/3/1 con, in generale, un buon “catch potential”. Rispondono gli OP con una composizione molto particolare, quasi overconfident, senza una vera frontline, ma con una quantità enorme di danno AOE e controllo delle ondate di minion.

Partita

L’overconfidence mostrata dagli Outplayed in fase draft risulta, in game, avere delle basi più che solide. Infatti, gli OP demoliscono i propri nemici schiacciandoli fin da subito in fase di corsia, e accumulando a 19 minuti ben 13000 gold di vantaggio. La partita potrebbe finire velocemente, ma gli Outplayed gigioneggiano e chiudono il game a 26 minuti, 1-0 per loro.

Game 2

Draft Game 2 Team Qlash Academy vs Outplayed WAR (Annie placeholder di Illaoi)
Draft

Dopo la batosta subito in game 1, i Qlash tentano di costruire una composizione con lane più dominanti, affidandosi ai pick di Draven e Illaoi. Purtroppo per loro, gli OP leggono bene la situazione, e dopo il pick Illaoi, decidono di selezionare Camille spedendo Ornn in bot lane, lontano da un brutto matchup.

Il risultato finale sarà per gli OP una 1/3/1, con Ekko e Camille in splitpush, e per i Qlash una 1/4/0 dalla impellente necessità di mettere, fin da subito, Illaoi e Draven nelle condizioni adeguate per avere un degno impatto.

Partita

Anche in questo game la fase di corsia è dominata da quasi tutti i componenti degli OP, ad eccezione di quella inferiore posta in un matchup troppo sfavorevole. Ryko e Shadow, ben presto, si troveranno nelle condizioni di fare quel che gli pare in giro per la mappa, e così anche drmatt avrà campo libero. Gli OP si ritrovano così, di nuovo, in un consistente vantaggio prima dei 20 minuti che garantirà loro un facile Nashor a 22 minuti e la chiusura del game a 24.

Giudizi Finali

I Qlash approcciano questa sfida cambiando entrambi i carry, scelta che, specialmente per il cambio di Creon con Trust0, si rivelerà giusta ma non sufficiente. Dopo l’ennesimo risultato non positivo la situazione si fa preoccupante per loro. Urge un cambio di direzione. Invece gli OP si dimostrano ancora una volta la vera rivale del Team Forge. Peccato che mostrino un pò troppa superficialità contro avversari di caratura inferiore. Se vogliono veramente battere i Forge, dovrebbero allenarsi a giocare come giocano contro di loro tutta la stagione.

MVP: Ryko e Brizz

Tutta la squadra meriterebbe l’mvp date le due vittorie schiaccianti, ma questi sono i giocatori che più hanno mantenuto i piedi per terra, rispettando l’avversario nonostante l’enorme vantaggio.

Racoon vs Team Forge

Game 1

Il game 1 non si è svolto a causa di problemi di connessione del Team Forge (lag). Allo stato attuale delle cose, è stata assegnata la vittoria a tavolino ai Racoon per “no show” da parte dei Forge, come il regolamente della competizione impone. Tuttavia la situazione è ancora in fase di studio, e potrebbe anche esserci la decisione di effettuare un recupero della partita nei giorni a venire.

Game 2

Draft Game 2 Racoon vs Team Forge

Draft

Entrambe le squadre decidono di affidarsi ai teamfight come propria win condition. La differenza nelle composizioni risiede nello scaling: quella dei Racoon esplode in mid game, mentre quella dei Forge diventa inarrestabile in late game e potrebbe essere contrasta solo da uno splitpush ben effettuato dal Trundle di Ponz, di modo da creare vantaggi di TP, ed eventuali schermaglie 5vs4.

Partita

I Racoon reggono abbastanza bene i Forge per i primi 20 minuti, seppur la maggiore abilità sul macrogame di quest’ultimi si faccia pesantemente sentire facendoli uscire, in ogni occasione, con dei piccoli vantaggi. La svolta della partita avviene proprio al ventesimo minuto, quando i Forge, approfittando del recall dei nemici, chiamano un coraggioso Nashor che riusciranno a portare a casa senza difficoltà. Questo evento taglia completamente le gambe ai Racoon, che si arrendono a 27 minuti sotto i colpi dei Forge.

Giudizi Finali

I Racoon si dimostrano ancora una volta una squadra da non sottovalutare. Resistere per 20 minuti in maniera più che dignitosa contro i Forge è una cosa che non molti possono dire di aver fatto ed è un ulteriore segnale sulle potenzialità di questo gruppo. Sui Forge poco da dire, fanno quello che sanno fare meglio: vincere e convincere. Il provvisorio pareggio non gli permette di mantenere le distanze dagli OP, ma, anche se dovesse essere confermato, sarebbe più una macchia sul record della competizione, che fonte di problemi di classifica.

MVP: SOMEJOIO

Il suo non far respirare Aki toglierà, di fatto, una preziosa fonte di danno ai Racoon e agevolerà, non di poco, la vittoria di diverse schermaglie da parte del suo team.

Al termine della settimana questa è la classifica provvisoria, in attesa dei recuperi delle sfide non disputate martedì a causa dei problemi di connessione che hanno afflitto tutt’Italia.

Fonte: www.gec.gg/lega-prima/

Lega Prima torna la prossima settimana il 15 e 16 Gennaio con la sesta giornata, che vedrà disputarsi la sfida di cartello tra Team Forge e IDomina Esports. Appuntamento, sempre qui su Gazzetta, il 15, per l’anteprima della sesta giornata.

Videogiocatore da oltre 15 anni, prima su WoW, poi su LoL, che scopre con la finale dei Worlds 2014. Da quel giorno nasce il suo interesse per gli Esport, passione che lo ha portato prima a competere in due academy come giocatore e poi qui su queste pagine.