Tutte le partite della scorsa settimana qui raccolte e analizzate

138

Recap della prima settimana dell’Overwatch League!

Los Angeles Valiant vs. San Francisco Shock 

Mappe Giocate: El Dorado, Tempio di Anubi, Ilio, Numbani

Il game tra questi due team è stato molto combattuto nonostante solo nella seconda mappa si è arrivati ad un pareggio del primo round. Uno degli eroi fondamentali nella serie è stata Widowmaker con cui So0n, player dei Valiant, è riuscito a fare dei continui pick-off sugli Shock. Dopo aver perso le prime due mappe gli Shock hanno continuato a giocare al loro meglio ma nonostante ciò non sono riusciti a battere i Valiant i quali riuscivano a sovrastarli sotto qualsiasi aspetto.

Risultato finale: San Francisco Shock 0 – 4 Los Angeles Valiant

MVP: So0n, Los Angeles Valiant, DPS

Shanghai Dragons vs. Los Angeles Gladiators

Mappe giocate: El dorado, Tempio di Anubi, Ilio, Eichenwalde

Dalla prima mappa di questa partita i Los Angeles Gladiators hanno dimostrato di essere superiori agli Shanghai Dragonsn, nella prima mappa hanno subito fermato il paylod. Nella seconda mappa i Dragons erano riusciti a prendere l’unico checkpoint della serie ma i Gladiators sono riusciti a fermarli e ad aggiudicarsi anche la seconda, terza e anche la quarta mappa senza troppi problemi. Menzione d’onore per Shaz, MVP della serie, con il suo zenyatta è riuscito a giostrarsi bene tra il curare i suoi compagni e fare danno.

Risultato finale: Shanghai Dragons 0 – 4 Los Angeles Gladiators

MVP: Shaz, Los Angeles Gladiators, support

Dallas Fuel vs. Seoul Dynasty

Mappe giocate: Junkertown, Tempio di Anubi, Ilio, Numbani

Le prime due mappe della partita sono state le più combattute infatti entrambi i team hanno fatto molte play e molti pick-off sul il team avversari. La mappa più bella e più combattuta è stato proprio la seconda nella quale il team dei Dynasty è riuscito a catturare entrambi i punti con ancora 6 minuti rimanenti. I Fuel pero non hanno perso la testa e anche loro hanno catturato entrambi i punti ma con 4 minuti rimanenti. Alla fine i Dynasty sono riusciti a catturare entrambi i punti nel secondo round ma non è stato cosi anche per i Fuel che sono stati fermati alla fine del secondo punto. Per la terza mappa invece è stato diverso in quanto i Dynasty sono riusciti a prendere i primi 2 punti facilmente guadagnandosi la mappa. Infine l’ultima mappa si è conclusa con un pareggio molto sofferto da parte di entrambi i team. Menzione d’onore per FLETADPS del team dei Dynasty che grazie alla sua Phara è riuscita a portare a casa la partita.

Risultato finale: Dallas Fuel 1 – 2 Seoul Dynasty

MVP: FLETA, Seoul Dynasty, DPS

London Spitfire vs Florida Mayhem

Mappe giocate: El Dorado, Tempio di Anubi, Oasi, Numbani

La prima partita del day 2 ad El dorado ha fatto capire di cosa sono capaci i Florida Mayhem che sono stati in grado di respingere gli Spitfire in difesa. I Mayhem devono ringraziare un fantastico Kevyn “TviQ” che con la sua Widomaker ha fatto impazzire i Florida aiutando tutto il team ad arrivare alla vittoria del primo game.

Tuttavia dopo il primo game, dove i London ne sono usciti un po’ ammaccati, hanno cominciato a prendere più seriamente i Florida. I London sono stati in grado di spingere in attacco attraverso il Tempio di Anubi, in difesa hanno creato un muro che i Mayhem non riuscivano ad oltrepassare.

Anche dopo che la situazione è tornata in parità dopo la sconfitta subita i Florida Mayhem non si sono persi d’animo partendo forte al game 3 su Oasi e schierando una frontline composta da Orisa/ Roadhog. Anche se si è rilevata un’arma a doppio taglio dato che gli Spitfire ci hanno messo poco a capire che il gioco dei Mayhem dipendeva dal grab di Roadhog, confusi e fuori posizione i Mayhem si sono fatti surclassare dai continui errori di positioning perdendo  per 2-0 a Oasi.

Al game 4 i London Spitfire avevano preso le misure su Florida Mayhem e  Ji-hyuk “Birdring” Kim è stato intoccabile con il suo Soldato 76 e Genji strappando la vittoria ai Florida. Per la difesa i London hanno adottato un playstyle da “contropiede”, aspettando i Florida fino al momento giusto per attaccare e portare a casa la vittoria finale per 3 a 1

Risultato finale: London Spitfire 3 – 1 Florida Mayhem

MVP: birdring, London Spitfire, DPS

Philadelphia Fusion vs Houston Outlaws 

Mappe giocate: EL dorado, Colonia Lunare Horizon, Oasi, Eichenwalde, Torre di Lijiang

Philadelphia Fusion ha fatto il suo debutto nella Overwatch League e ha dimostrato il loro valore competitivo contro gli Houston Outlaws in una vittoria per 3-2.

Essendo l’unica squadra mancate nella preseason, i Fusion puntavano molto su questa partita e sono riusciti a non deludere i fan portando a casa la vittoria contro una squadra ampiamente riconosciuta nello scenario internazionale

Sin dal game 1 i Fusion con il duo DPS di Lee “Carpe” Jae-hyeok e George “Shadowburn” Gushcha, rispettivamente Tracer e Genji, hanno dominato su El Dorado, portando in difficoltà gli Houston, trovatosi spiazzato dalla facilità con cui la coppia di attacco dei Philadelphia ha disfatto la propria frontline e backline. Ma quando gli Houston sono andati all’attacco si è rivelato il vero potenziale di questa serie, uno scontro alla Davide e Golia.

Nel game 2 i DPS Jacob “Jake” Lyon e Jiri “Linkzr” Masalin hanno dimostrato la loro flessibilità in quel ruolo, con Linkzr che da solo bloccava Horizon Lunar Colony grazie al suo mirino su McCree e Widowmaker. Dall’altra parte Carpe e Shadowburn si attenevano alla coppia Tracer e Genji, tranne i casi in cui i Philadelphia avevano bisogno di aprire la mappa e si passava a Widowmaker

Anche se Shadowburn con il suo Genjii stava portando alla vittoria la sua squadra al game 4, gli Houston sono riusciti a resistere prolungando la serie fino al game 5.

Alla fine la coppia DPS dei Philadelphia è risultata fondamentale fino all’ultimo game, forse gli Houston non si aspettavano di arrivare cosi in là nella serie, e proprio nel game decisivo si sono persi, lasciando una vittoria netta ai Philadelphia alla Torre di Lijiang per 2-0.

Risultato finale: Philadelphia Fusion 3 – 2 Houston Outlaws

Boston Uprising  vs New York Excelsior 

Mappe giocate: Junkertown, Colonia Lunare Horizon, Ilio, Numbani

Una delle partite più attese dell’ OWL, a causa della rivalità tra Boston e New York, si è conclusa con una vittoria quasi schiacciante da parte dei New York Excelsior.

Il fatto più curioso della serie e come la stella dei NY, DPS Kim “Pine” Do-hyeon, ha giocato solo nel Game 3 su Ilios, forse impauriti dalla vittoria nel game 2 da parte dei Boston,  ma ha portato i New York alla vittoria per 2-0 su Ilio.

Forse la mancanza di adattabilità, poiché la squadra dei Boston sembra sapere solo come eseguire il tradizionale tuffo Genji / Tracer. Certo, le strategie di Boston sono abbastanza buone, infatti hanno raccolto una vittoria nel Game 2 su Horizon Lunar Colony, ma una volta che la NYXL ha adattato e utilizzato le composizioni della squadra contro-dive, tuttavia, i Boston sono stati ripetutamente respinti quando cercavano di ingaggiare, uscendo poi dalla serie con un piagnisteo in una performance scarsa del Game 4 su Numbani.

Mentre Boston tornerà a lavoro per migliore quei difetti e valorizzare i pregi che emersi nella serie, New York cercherà di continuare a sviluppare la squadra senza esagerare con il gioco troppo basato su Pine, dato che Pine da solo non sarà abbastanza per abbattere alcuni dei titani dell’Overwatch League.

Risultai: Boston Uprising 1 – 3 New York Excelsior

MVP: Pine, New York Excelsior, FLEX

Los Angeles Valiant vs Dallas Fuel 

Mappe giocate: Junkertown, Colonia Lunare Horizon, Ilio, Numbani

I Valiant di Los Angeles hanno iniziato il Day 3 dell’ Overwatch League con una vittoria per 3-0 contro il Dallas Fuel a Burbank, in California, in una serie che almeno all’inizio è stata la più combattuta per ora.

Le prime due mappe della serie si sono rispecchiate nella velocità con cui entrambe le squadre sono state in grado di segnare punti, portando la partita più volte al timeback. I Los Angeles hanno conquistato Junkertown con un incredibile punteggio di 8-7, inclusi cinque punti acquisiti nel tempo supplementare. Dopodiché un punteggio di 5-5 ad Horizon Lunar Colony nel Game 2 ha portato ad un pareggio, cosa che non si vede molto spesso.

 I  Valiant hanno brillato di più durante la serie, schiacciando Dallas Fuel su Ilios e Numbani, forse presi dalla stanchezza, chiudendo la serie 3-0

Risultato finale: Los Angeles Valiant 3-0 Dallas Fuel 

MVP: SoOn, Los Angeles Valiant, DPS

Florida Mayhem vs Boston Uprising

Mappe giocate: El Dorado, Tempio di Anubi, Oasi, Eichenwalde

 

Mentre i Florida Mayhem erano già in crisi per la sconfitta per 3-1 contro il London Spitfire di giovedì, i Boston Uprising si sono dimostrati una squadra molto più misteriosa nonostante abbiano perso per 3-1 contro i New York. Nessuno sapeva come fossero esattamente i Boston Uprising come gruppo e questa partita contro il Florida Mayhem sembrava essere una buona dimostrazione di quanto potessero essere efficace.

Quello che è iniziato da vicino come Game 1 su El Dorado è rapidamente salito a favore dei Boston. Jonathan “DreamKazper” Sanchez ha dato il via con il suo letale Hanzo e, verso la fine, i Florida Mayhem hanno eseguito un tuffo mal eseguito che ha perso la mappa. Passando al Game 2 sia DreamKazper che Nam-joo “Striker” Kwon hanno mostrato il loro dominio e hanno esercitato una pressione costante sulla backline dei Florida, mettendo rapidamente in vantaggio i Boston Uprising 2-0.

Con il Game 3 su Oasis era chiaro che i Florida era stati distrutti, con i Boston Uprising che dominavano i teamfight. Nonostante alcuni validi tentativi,i Florida Mayhem non sono stati in grado di vincere nemmeno un round. I Boston hanno continuato a dimostrare la loro superiorità nel game 4, costringendo i Florida Mayhem a combattere per ogni centimetro di spazio.

Risultato finale: Florida Mayhem 0 – 4 Boston Uprising

MVP: DreamKazper, Boston Uprising, DPS

San Francisco Shock vs Shanghai Dragons

Mappe giocate: Junkertown, Colonia Lunare Horizion, Ilio, Numbani

 

I San Francisco Shock hanno chiuso i game dell’OWL di venerdì con una vittoria per 3-1 contro i Shanghai Dragons.

SFShock DPS Andrej “Babybay” Francisty ha rubato tutta la scena in anticipo con due rapide uccisioni con la sua Widowmaker, i San Francisco hanno afferrato la partita sin dai primi minuti tenendola sempre dalla loro parte. 

I Shanghai Dragons tuttavia non si arrendono senza combattere. Tornati in piena forza sul retro di un inatteso ed epico show di DPS Chao “Undead” Fang ha smantellato il nucleo degli SFShock in difesa con Widowmaker e disorientato il suo avversario in attacco con meccaniche esperte e azioni veloci su Sombra.

Alla fine i SFShock hanno raccolto una meritata vittoria nello spareggio su Illios, con un equilibrio di team perfetto. Ancora una volta Babybay, giocando la sua Pharah, non ha fatto prigionieri, cosi il suo gioco di apertura ha portato a quattro uccisioni veloci entro il primo minuto della partita. Dante “Danteh” Cruz, era un altro MVP per i SFShock, sembrava assolutamente inarrestabile con Tracer e mandava i Shanghai Dragons a barcollare con i suoi colpi imprevedibili.

Risultato finale:San Francisco Shock 3 – 1 Shanghai Dragons

MVP: Danteh, San Francisco Shock, DPS

London Spitfire vs. Philadelphia Fusion

Mappe giocate:  Junkertown, Colonia lunare Horizon, Ilio, Numbani

Il game più combattuto di questa serie è stato proprio il primo. All’inizio i Fusion non hanno mantenuto una difesa molto consistente e solo alla fine sono riusciti a difendere in maniera ottimale ma gli Spitfire sono riusciti lo stesso a portare a casa i 3 punti. La fase di attacco dei Fusion è stato un po’ sofferta soprattutto nei minuti finali a causa di continui fight che non gli hanno permesso di portare a casa i 3 punti concedendo quindi la mappa agli Spitfire. La seconda mappa è stata invece sofferta da entrambe le parti con gli Spitfire che, con pochi secondi rimanenti nel timer, hanno conquistato il punto A e poi con un pick off sul genji avversario, prima che riuscisse ad usare la sua ultimate, hanno caturato entrambi i punti. Cosi non è stato per i fusion che a causa deicontinui pick off da parte del team avversario sono stati costretti ad aspettare minuti preziosi un full team e questo gli ha causato la perdita della mappa per 2 a 0. Con una partita veloce gli spitfire riescono a prendere i primi due punti su ilio e portano a casa la mappa. Nell ultima mappa con degli Spitfire che riescono a completare tutto e i fusion che non riescono nemmeno a catturare il primo punto si conclude questa partita a favore degli Spitfire

Risultato finale: London Spitfire 4 – 0 Philadelphia Fusion

MVP: Gesture, London Spitfire, Tank

New York Excelsior vs. Houston Outlaws

Mappe giocate: Junkertown, Tempio di Anubi, Ilio, Numbani

Gli Outlaws cominciano bene la prima mappa con una difesa molto forte ai danni degli Excelsiorche non riescono a catturare i 3 punti con il paylod ma si fermano poco prima della fine, mentre gli Outlaws riescono a prendere tutti i punti con un ottimo push. Per la seconda mappa invece gli Excelsior riescono a prendere facilmente il primo punto e più faticosamente prendono anche il secondo. Per quanto riguarda gli Outlaws prendono anche loro il primo punto più lentamente, ma contrastando con una difesa perfetta da parte degli Excelsior grazie soprattutto a delle ottime giocate da parte della Tracer di Saebyeolbe . Per quanto riguarda la terza mappa gli Excelsior mettono al posto di Libero il player Pine che con delle perfette giocate con il suo McCree e poi con Widowmaker riesce a portare a casa la terza mappa. Nell’ ultima mappa gli Excelsior quasi incontestati riescono a prendere tutta la mappa in attacco, mentre per l’attacco gli outlaws riescono a prendere il punto ma si fermano poco prima del primo punto, con il paylod,  grazie ad un ottimo zenyatta di JJonak .

Risultato finale: New York Excelsior 3 – 1 Houston Outlaws

MVP: JJonak, New York Excelsior, support

Seoul Dynasty vs. Los Angeles Gladiators

Mappe giocate: Junkertown, Colonia Lunare Horizon, Ilio, Numbani

Il game è cominciato bene da entrambe le parti, entrambi i team riescono a prendere i primi 3 punti , l’unico problema è il tempo rimanente che per i Gladiatros si fa sentire di più infatti dopo un po’ di push vengono fermati e non riescono a pushare più e questo gli fa perdere la prima mappa. La seconda mappa comincia con l’attacco dei Dynasty che grazie a dei pick ai danni dei Gladiators riescono a prendere facilmente il punto A come il punto B che per colpa di alcuni errori di miscommunication da parte dei Gladiators i dynasty riescono a prendere il punto B con 6 minuti a disposizione. Invece per quanto riguarda l’attacco  i Gladiators per colpa di molti pick off della Widowaker di FLETA non prendono facilmente il primo punto ma solo dopo aver adottato una composizione quad-tank. Questo fa si che FLETA prenda Reaper con cui riesce a fare molte giocate ma non riesce a fermare del tutto il push dei Gladiators che riescono a prendere il punto B nell’overtime. Questo fa si che i Dynasty debbano conquistare la prima parte del primo punto con 6 minuti a disposizione e molto facilmente si portano a casa anche la seconda mappa. Con due mappe dalla parte dei Dynasty i Gladiators potevano ancora cercare di vincere ma grazie ad una meravigliosa Widowmaker e poi una Phara da parte di FLETA riescono a portarsi a casa con facilità entrambe le mappe rimanenti.

Risultato finale: Seoul Dynasty 4 – 0 Los Angeles Gladiators

MVP: FLETA, Seoul Dynasty, DPS