NA LCS – Week 1 – Day 1 Recap

97

Numerose le sorprese arrivate nel Day 1 degli NA LCS

Team Liquid vs TSM

Draft

Draft molto aggressiva da entrambe le parti, ma in particolare i TSM si fanno forti di Ryze e Shyvana, due campioni fortissimi al momento. Nella botlane pochissime novità: Tristana/Taric e Kalista/Alistar, con un enorme all-in potential da entrambe le parti, insieme ovviamente alla componente di ingaggio molto forte. Nella corsia superiore si rivede Gangplank, che affronterà Gnar.

Partita

La partita sembra essere equilibrata fino al nono minuto, quando TL Pobelter decide di andare ad aiutare TL Impact e ad ottenere il First Blood su TSM Hauntzer (Gnar).

La prima torre cade al minuto 13 nella corsia inferiore e da questo momento in poi TL Doublelift e compagni avranno la strada spianata: i Team Solo Mid non riescono a stare dietro ai loro avversari e gli permettono di prendere un vantaggio che non sarà più recuperabile. Da segnalare comunque la grande prestazione del grande ex della partita, (l’ormai) TL Doublelift, che chiuderà con 5 uccisioni. 

I TSM hanno pochissima voce nel capitolo di questo match, dal momento che lo score finale sarà di ben 11-1 in favore dei Team Liquid.

Full Video

Highlights

Post Game Breakdown

100 Thieves vs OpTic Gaming

Draft

Il nuovo meta si fa sentire tutto in questo incontro, dal momento che gli OpTic portano di nuovo sulla scena competitiva Ezreal, affiancato da Morgana, Malzahar e Cho’Gath. La squadra del ritrovato LemonNation si affida in toto ai nuovi pick della stagione, portando Rengar in giungla contro la Sejuani avversaria. 

Da parte dei 100 Thieves troviamo invece una comp più equilibrata e con un grandissimo engage potential (Sejuani, Braum, Shen), senza tralasciare però l’enorme danno di Ryze e Kog’Maw.

Partita

Un game molto particolare questo: il First Blood arriva quasi al 19esimo minuto, quando i 100 Thieves assediano la Torre T2 bot e riescono a uccidere OPT zig (Cho’Gath). Pochi minuti dopo una nuova schermaglia nella corsia superiore porta il punteggio sul 2-1, ma regala un Herald agli OpTic e l’intera botlane ai 100T.

La partita sarà lunghissima: il nexus degli OpTic cederà dopo un’ora e quattro minuti di gioco, con un totale di 545 wards piazzate, 236k gold complessivi guadagnati dalle due squadre, 5 Baron e 6 draghi uccisi in totale.

Full Video

Highlights

Post Game Breakdown

Clutch Gaming Vs Golden Guardians

Draft

Al loro esordio, queste due squadre lasciano tutti sbalorditi con i loro pick inusuali (almeno fino ad ora). Per i Clutch troviamo una comp poco tankosa, ma con un’altissima quantità di danno, specialmente da parte di Gangplank, Evelynn e Tristana. Per i Golden Guardians, invece, si fa rivedere Vladimir, accompagnato dagli ingenti danni di Kha’Zix, Azir e Kog’Maw, che col suo late game riesce a portare un’estrema utilità al suo team.

Partita

Partita decisamente più breve e frenetica della precedente, sebbene per il First Blood si debba comunque aspettare il nono minuto, quando Malzahar (CG Febiven) riesce a trovare l’uccisione su Azir (GGS Hai).

La media dei gold tra le due squadre sarà a senso unico per tutto il game: grazie a pick accurati sui nemici e a un saggio controllo dell’intera mappa, i Clutch Gaming riescono a mantenere per l’intero match un enorme vantaggio di monete sugli avversari, che non potranno quindi fare altro che capitolare sotto le cannonate di Tristana e compagni dopo 39 minuti di partita, dopo 2 Baron, 3 Draghi e un Herald.

Full Video

Highlights

Post Game Breakdown

Echo Fox vs Fly Quest

Draft

La cosa più sorprendente di questa Draft è sicuramente il clamoroso Lucian top di FOX Huni, che peraltro si rivelerà estremamente utile nella vittoria del suo team. Si rivede anche Zac nella giungla delle Volpi, affrontato dal Jarvan IV di FLY AnDa. Nella corsia centrale il solito Ryze affronta Cassiopea, e in quella inferiore troviamo Kog’Maw/Shen e Varus/Alistar. 

Altissima quantità di danno da entrambe le parti, ma la lancetta dell’engage potential pende leggermente a favore degli Echo Fox, che vantano la R di Zac e di Shen.

Partita

Anche in questo caso, dopo un early game un po’ altalenante, la partita è a senso unico, con il dominio incontrastato degli Echo Fox e del loro ritrovato Huni, che fa il suo ritorno in Nord America nel migliore dei modi: sarà MVP.

Il Primo Sangue arriva addirittura dopo il First Brick, con Kog’Maw e Zac che catturano Jarvan IV fuori posizione e ne fanno banchetto.

Fox Altec (Kog’Maw) sembra inarrestabile e ottiene uccisioni su uccisioni, senza mai morire, nè farsi trovare impreparato o fuori posizione. L’ADC degli Echo Fox chiuderà con un punteggio di ben 7/0/7, regalando la vittoria al suo team e rischiando di rubare il titolo di uomo del match a Huni.

Full Video

Highlights

Post Game Breakdown

Counter Logic Gaming vs Cloud9

Draft

I Cloud9 decidono di non bannare Ornn, e CLG Darshan non si lascia sfuggire l’occasione di farlo debuttare nella sua corsia superiore, affrontando Gangplank. Il ritorno di Reignover si apre con il pick di Rengar, ad affiancare Malzahar, Varus e Taric. 

Per i Cloud9, oltre a GP troviamo Sejuani, Zilean, Tristana e Braum: altissimo engage potential e i soliti enormi danni di Gangplank e dello Yordle cannoniere.

Partita

Questo game ha davvero dell’incredibile: i CLG dominano i loro avversari per tutto il game, finchè la comp dei Cloud9, incentrata sullo scaling, diventa inarrivabile nonostante lo svantaggio in gold.

L’early game viene stravinto dai Counter Logic, che all’ottavo minuto riescono a guadagnare il First Blood. Il First Brick, però, finirà nelle mani dei Cloud9 dopo 11 minuti di partita.

Il controllo della mappa è nettamente a favore di Sneaky e compagni nonostante il momentaneo svantaggio in oro e uccisioni. I draghi infatti vengono presi tutti dai Cloud9, insieme a un Baron, grazie a una call saggiamente congegnata da parte di C9 Svenskeren.

Dopo mezz’ora di partita la situazione si ribalta: i Cloud diventano assolutamente inarrestabili, anche grazie ad alcuni errori dei CLG, che si fanno spesso trovare fuori posizione e non riescono a reggere le schermaglie che si vengono a creare nei pressi della loro base. 10 minuti dopo, la squadra di Jensen chiude il game e si porta a casa la prima vittoria dello split.

Full Video

Highlights

Post Game Breakdown

Appassionato di eSports da ormai circa 5 anni. Vuole dare il suo contributo per permettere a questo nuovo panorama di decollare e di affermarsi anche in Italia.