EU LCS : Tutto pronto per le fasi finali

476

É tempo di playoffs per le EU LCS, oggi il primo match.

Fnatic, G2, Vitality, Roccat, SplyceH2K, sono queste le squadre che si sono guadagnate l’accesso alla fase finale della massima competizione europea. Lo split appena concluso ha offerto un livello di competitività e azione fuori dagli standard e ci si domanda se riservi ancora sorprese.

Classifica finale dei top 6 team che si scontreranno ai playoff / immagine Riot Games

La classifica parla chiaro, i Fnatic sono i netti favoriti, con un Rekkles in stato di grazia e un Caps nella sua stagione di consacrazione. I due carry del team londinese hanno brillato sopra tutti e puntano dritti a Copenhagen. Dall’altro lato i G2, detentori del titolo “Kings of Europe” hanno cambiato identità, concentrandosi su un gameplan volto a premiare la corsia superiore con un Wunder che si è dimostrato un ottimo split-pusher. Tutto ciò è stato possibile anche a Perkz capace di tenere le redini della squadra in diverse situazioni. 

         Martin “Rekkles” Larsson vanta di un KDA pari a 13.5 nella regular season / Immagine Riot Games (Flickr)

La squadra che più di tutte sembrava fuori dalla corsa ai playoff erano gli H2K (partenza disastrosa con 1W-7L) che però, grazie a Selfie e Shook introdotti nel roster a metà stagione, sono riusciti a strappare un posto per la fase finale delle EU LCS. Discorso speculare per i Vitality partiti a razzo e impressionando un po’ tutti all’inizio, per poi giocarsi la seconda metà di campionato mediocremente con una lose streak allarmante. Ultimamente sembrano aver ritrovato la retta via verso la vittoria. Occhi puntati alla superstar del team Jiizuke, che ha dimostrato di essere tra i migliori midlaner in Europa con 8 solokill (primato individuale) e prestazioni a sprazzi dominanti.

Classifica delle uccisioni individuali delle EU LCS Spring Split 2018 / Twitter @lolesports

I possibili candidati alla vittoria finale, tuttavia, non finiscono qua. Gli Splyce sono da tenere sotto occhio per il loro teamplay armonioso rafforzato dall’esperienza nello shotcalling di kaSing. Il loro punto debole sembra essere l’incapacità di prendere vantaggio individualmente e la necessità di collaborare sempre gli uni con gli altri. Ultimi tra i primi sono i Roccat e il loro jungler Memento che si è guadagnato il rispetto di tutti con le sue performance degne di nota, tuttavia sembra difficile ad oggi pronosticare un loro successo finale.

         Il player britannico Raymond “kaSing” Tsang debuttò nel 2012 con gli H2K / Immagine Riot Games (flickr) 

Il calendario è delineato dalle seguenti date : 

  • 23 marzo – ore 18:00 // SplyceRoccat                              // Quarti di finale
  • 24 marzo – ore 17:00 // VitalityH2K                                 // Quarti di finale
  • 30 marzo – ore 19:00 // G2 – Vincitore tra ROCSPY           // Semifinali
  • 31 marzo – ore 18:00 // Fnatic – Vincitore tra VITH2K      // Semifinali
  • 7 aprile    – ore 18:00 // Finale terzo posto              
  • 8 aprile    – ore 18:00 // Finale EU LCS Spring Split

 

 

La mia passione per gli eSports nasce su Starcraft ed evolve attraverso vari titoli con una costante : ammirazione per il talento e la capacità di splendere sotto pressione. Cerco di far avvicinare più persone possibili a questo mondo emergente che ha tanto da offrire.