Lega Prima: recap quarti di finale

208

iDomina: tutto troppo facile. Ritorno amaro in Lega Prima per Counter. Qlash condannati da problemi di connessione dopo un game 1 ben giocato.

 

iDomina eSports Vs Team EasyFix Co-Hop

Game 1

Draft Game 1 iDomina eSports Vs Team EasyFix Co-Hop

 

Gli EFC approcciano la partita in maniera troppo passiva, non sfruttando adeguatamente il duo Malzahar-Kha’Zix per annullare la Sejuani di Demon. Infatti alla fine finiscono per subire l’aggressività del jungler nemico, permettondogli così di portare un sostanzioso vantaggio al proprio team a soli quindici minuti(quattromila gold e due torri). Lo snowball degli iDomina continua fino ai venti minuti. Da quel momento questi s’impuntano nel voler forzare la conquista del Barone Nashor, non ottenendo nient’altro che il far respirare il team nemico che riesce anche nell’impresa di rubarglielo. Per fortuna degli iDomina gli EFC restituiscono subito il favore passeggiando per la proria giungla senza visione, ottenendo nient’altro che la perdita di tre membri e la chiusura del game 1 da parte degli avversari.

Game 2

Draft Game 2 iDomina eSports Vs Team EasyFix Co-Hop

Sebbene in draft gli EFC cambino direzione, puntando su un deciso powerspike nel mid game al posto della “protect the Jinx”, in partita la storia rimane la stessa. Aaddee non riesce ad incidere, mentre Demon spadroneggia e porta vantaggio dove il team ne ha bisogno. Questa volta però gli iDomina riesco anche a conquistare agevolmente il buff del Barone Nashor, al ventunesimo minuto (grazie ad un catch ai danni del jungler avversario), che sfrutteranno per forzare le torri della base nemica e ingaggiare senza pietà degli EFC inermi. Vittoria per gli iDomina in soli ventisei minuti.

Game 3

Draft Game 3 iDomina eSports Vs Team Easyfix Co-Hop

Se la ricerca di uno spike in mid game non ha avuto successo, quella di un super late game è stata un vero disastro per gli EFC. Eppure denno segni di vita nei primissimi minuti, ma al primo vero teamfight ne escono con le ossa rotte. Così dei chirurgici iDomina schermaglia dopo schermaglia accumulano un vantaggio irreversibile per i nemici, chiudendo la partita in soli ventitre minuti e portandosi a casa l’accesso alle semifinali che li vedrà sfidare gli Outplayed WAR.

Giudizi Finali

L’innesto di Counter faceva prospettare una bo5 più combattuta da parte degli EFC. Invece, questi assumono un atteggiamento troppo passivo in tutti e tre le partite sperando di raggiungere degli spike che non arriveranno mai, sopratutto a causa di un ectoplasmatico Aaddee.

Poco da dire invece sugli iDomina. Rispettano il loro nome dominando degli avversari troppo timorosi. Nonostante questo, dovranno migliore nella gestione della “Baron Dance” se vorranno battere degli Outplayed WAR apparsi in costante crescita.

MVP: Demon

Demolisce la sua controparte in tutte e tre le partite. Macchia la sua prestazione perdendo quel Nashor nel game 1, ma se escludiamo ciò la sua prestazione è stata più che maiuscola.

inFerno eSport Vs Team Qlash Academy

Game 1

Draft Game 1 Team Qlash Academy Vs Inferno eSport

Gli Inferno approcciano la partita con gli occhi iniettati di sangue. Specialmente TOHAJ che nei primi 15 minuti è una furia; counterganka, invade la giungla nemica, si porta a casa un drago infernale e pure delle uccisioni. Però sono bravi i Qlash a reagire e a sfruttare qualche esagerazione dei nemici, finchè al venticinquesimo minuto non riescono a mettere nelle proprie mani anche un buff del Barone Nashor. La partita sembrava a questo punto essere saldamente nelle loro mani (vantaggio di seimila gold a trentadue minuti), ma delle brutte decisioni di Mush permettono agli Inferno di tornare in partita e ottenere nel giro di sei minuti: Nashor, Drago Anziano e la distruzione del nexus dei Qlash.

Game 2 e 3

Purtroppo il game 1 non ha avuto un seguito a causa di problemi di connessione di Mloody Roison (jungler dei Qlash nda). In base al regolamento della competizione, finito il tempo di attesa per ogni partita, entrambe le partite sono state vinte a tavolino dal team inFerno eSports. Peccato che si sia conclusa così una serie che prometteva spettacolo dopo un game 1 pieno di cambi di momentum.

MVP: Saddy

Demolito in early game dal team nemico, nel late game riesce a resistere a tutti i tentativi di uccisione da parte dei nemici, dando sfoggio di grande abilità e portandosi sulle spalle il proprio team nei momenti decisivi della partita.

 

Le finali si svolgeranno a Roma durante il Romics il 7 e l’8 aprile. Le semifinali che decreteranno le finaliste saranno iDomina eSports Vs Outplayed WAR e inFerno eSports Vs Team Forge. Come sempre, per chi non potrà partecipare all’evento live, le partite saranno in diretta anche sul canale Twitch di GEC.

 

Videogiocatore da oltre 15 anni, prima su WoW, poi su LoL, che scopre con la finale dei Worlds 2014. Da quel giorno nasce il suo interesse per gli Esport, passione che lo ha portato prima a competere in due academy come giocatore e poi qui su queste pagine.