Conseguenze e cambiamenti per i GGS

434

I GGS cambiano mid laner e Hai dice addio al competitivo

Alla vigilia del primo spring split dell’era franchise erano stati dati come peggior team nella competizione, se non della storia, sia dai fan che da molti media, e alla fine i loro detrattori hanno avuto ragione. Infatti i GGS hanno concluso la loro prima stagione con un record di quattro vittorie e quattordici sconfitte. Tutto ciò, stando alle dichiarazioni pre stagione, non avrebbe dovuto pesare molto sulle scelte riguardanti il loro futuro, ma così non è stato. Il primo a subire gli effetti dei deludenti risultati è stato il coach Locodoco, cacciato dopo sole tre settimane. Adesso è arrivato il turno anche di un altro importante tassello.

I GCS DEL SUMMER SPLIT
Durante un breve video su Youtube il gestore dei Golden Guardians Hunter Leigh  ha enunciato i vari cambiamenti che ci saranno sia nel team academy (entreranno a farvi parte Zig e Benji) che in quello principale.

Il più succoso è sicuramente quello riguardante la corsia centrale del team LCS. Infatti, a sorpresa, i GGS hanno deciso di separarsi dall’esperto mid laner Hai. Una scelta strana, dato che non più tardi di qualche mese fa il giocatore veniva annunciato come perno fondamentale della squadra sia dentro che fuori la landa, sebbene questa sia stata spiegata come necessaria al fine di permettere anche ai membri più inesperti del team di sviluppare le proprie doti di leadership. Sicuramente, sbugiardare così due importanti scelte dopo un solo split fa pensare a una programmazione incerta, o a dei problemi interni così gravi dall’essere risolti soltanto con delle separazioni, ma solo il tempo saprà dire se i dirigenti avranno avuto ragione.

Mickey, nuovo Mid Laner dei GCS

Il sostituto sarà Mickey, volto già noto al pubblico delle LCS (che delle LCK) sia per qualche apparizione con il Team Liquid nel passato Summer Split, sia per essere arrivato nella top 4 con il Team Academy del Team Liquid durante l’ultimo Torneo Academy. Sicuramente il giocatore è più dotato meccanicamente del suo predecessore, ma la sua nota inconsistenza e un inglese ancora incerto fanno pensare che forse non è il tassello giusto per alzare il livello dei GGS, specialmente data la fragilità mostrata dalle corsie laterali durante tutto lo split. É vero che la mancanza del rischio retrocessione permette ai team di prendersi più rischi, ma forse a questo progetto serviva altro.

Hai “Hai” Lam

LA FINE DI UNA CARRIERA – Con la separazione dai GGS finisce anche la carriera di Hai come giocatore competitivo. Con un AMA su Reddit Hai Lam ha annunciato che il suo tempo da giocatore è finito e che proverà a cimentarsi nella carriera di streamer/ content creator / brand ambassador, non escludendo comunque un suo ritorno nella scena come coach, o analyst, qual’ora dovessero arrivargli offerte interessanti. Appende così il mouse al chiodo uno dei giocatori simbolo non solo delle NA LCS (vincitore di tre split NA e di un IEM), ma anche di un modo di giocare a League of Legends basato più sulla testa che nella forza bruta delle meccaniche. Sicuramente un giocatore affascinante, che ha saputo ricoprire tre ruoli ai massimi livelli e ci ha regalato tante emozioni, e che forse avrebbe meritato un finale di carriera più scintillante.

 

 

Videogiocatore da oltre 15 anni, prima su WoW, poi su LoL, che scopre con la finale dei Worlds 2014. Da quel giorno nasce il suo interesse per gli Esport, passione che lo ha portato prima a competere in due academy come giocatore e poi qui su queste pagine.